Matrimonio Celtico rito, significato, stile, abiti, promesse e musica

Grazie al potere e all'energia della voce, Cerimonia Vocale ti aiuta a vivere con consapevolezza eventi, cerimonie e percorsi di crescita personale

Matrimonio Celtico rito, significato, stile, abiti, promesse e musica

Il rito del matrimonio celtico

Il matrimonio celtico, o druidico, deriva da tradizioni e religioni antiche (III secolo a.C.) e si unisce ai nuovi elementi di neo paganesimo. Questo tipo di celebrazione suscita sempre più curiosità e oggi rappresenta uno dei riti per matrimonio scelti dalle persone desiderose di celebrare le proprie nozze in una maniera alternativa rispetto alle modalità tradizionali ed istituzionali.

Il rito del matrimonio celtico è molto potente e solitamente si svolge in natura, per avere un contatto diretto con gli elementi naturali e con le relative potenze e le energie che interverranno durante la celebrazione.

Il potere della natura, degli elementi, dei principi maschile e femminile che si uniscono sono i capisaldi fondamentali di questo rito, che potrebbe essere un’idea originale anche per un rito simbolico (leggi il mio articolo sui riti simbolici cliccando QUI).

Le possibilità di personalizzare una cerimonia celtica sono molto numerose, sia per quanto riguarda gli allestimenti, sia per ciò che concerne il tipo di luogo e gli elementi legati agli sposi, al loro carattere, alle loro preferenze…

nodo celtico

Come organizzare un matrimonio celtico

Una storia vera – handfasting real wedding

Ho pensato fosse più chiaro ed utile pubblicare un’intervista ad una coppia che ha scelto questo tipo di rito per il proprio matrimonio. Un’intervista che racconta la storia di Licia Forgnone e Fabio de Michele (d’ora in poi L&F) che sono stati così gentili da fornire anche alcune immagini della loro celebrazione (i volti delle altre persone sono stati oscurati).

matrimonio druidico

CV: Quale è stata la ragione per cui avete scelto l’handfasting per celebrare il vostro matrimonio?

L&F: abbiamo scelto di celebrare il nostro matrimonio con il rito celtico, perché è un genere cerimonia con alto valore spirituale che si lega ed attinge profondamente alla nostra natura. Questo rituale ci ha permesso di essere e sentirci parte indissolubile di tutto ciò che ci circonda dal punto di vista animistico, sulla base della simbologia e la cultura celtica, di cui condividiamo le radici.

Una scelta fatta per creare una maggiore e sentita unione spirituale fra di noi.

matrimonio celtico rito

CV: Come si è svolto il rituale? Quali sono state le varie fasi e strumenti/simboli utilizzati?

L&F: su richiesta del druido celebrante, abbiamo preparato e portato da casa un panno di tessuto, una candela di colore rosso, degli oggetti atti a simboleggiare gli elementi, quindi qualcosa per il fuoco, l’acqua e così via e infine due oggetti identici da poterci donare reciprocamente.

Ognuno di noi era accompagnato da una persona, vicina in senso emotivo e spirituale, che avrebbe svolto il compito di portatrice degli elementi.

È stato predisposto un cerchio sacro, dominato dai quattro simboli legati agli elementi.

A questo punto i due testimoni, se così si possono definire, hanno preso gli oggetti simboleggianti gli elementi, depositandoli al centro del cerchio, dove era stato predisposto una sorta di piccolo altare al fianco del quale ci attendeva il druido.

accensione delle candele rito celtico

Noi, seguendo i testimoni, siamo giunti davanti al celebrante il quale, facendo appello a tutte le entità ancestrali ed elementali, ci ha fatto congiungere le mani legandole con il tessuto (handfasting, la legatura delle mani). Successivamente siamo stati coperti da un mantello rosso, simbolo del focolare domestico e quindi della nuova famiglia che stava per nascere.

Infine è avvenuto lo scambio degli anelli, che sono stati infusi della forza degli elementi e quindi siamo stati dichiarati indissolubilmente uniti.

Scegliere la cerimonia celtica è stato un modo davvero potente per unire le nostre anime, ne abbiamo sentito la forza intorno a noi, una sensazione difficile da descrivere, ma che ci ha scaldato lo spirito e legato profondamente la coppia.

elemento fuoco nel matrimonio celtico

CV: Dove avete celebrato il rito?

L&F: Il Rito è stato celebrato a Monterenzio, in provincia di Bologna, durante l’omonimo evento (Monterenzio Celtica), che si tratta di una vera e propria rievocazione con abiti storici, fra archeologia, musica, danze, spettacoli, gastronomia, artigianato…

Eravamo precisamente in una radura nei pressi di un fiume.

rito celtico del matrimonio

CV: Chi celebra il matrimonio celtico?

L&F: Abbiamo scelto di far celebrare il nostro matrimonio a, Ugo, un Druido facente parte da tempo delle nostre amicizie

matrimonio celtico incoronazione

CV: Che tipo di abiti avete usato durante il matrimonio celtico?

L&F: L’abito femminile celtico che ho indossato non ha maniche ed è fatto di un unico drappo che scende lungo il corpo fino ai piedi; è sorretto da spille per essere tenuto sulle spalle. Le mani che non esistono. Il tessuto è di una stoffa molto rara tessuta a mano, che la nonna di Fabio regalò a sua madre.

L’abito di Fabio era composto da una camicia bianca di cotone e pantaloni quadrettati, i tipici abiti maschili celtici. Indossavamo le medesime calzature in pelle e fatte a mano, si chiamano babbucce e le abbiamo conservate.

babbucce tradizionali abbigliamento celtico

CV: Quali decorazioni avete scelto?

L&F: Tralasciando gli elementi di allestimento e vestiario, le decorazioni erano molto semplici, come ad esempio ghirlande di fiori che portavamo in capo e il bouquet.

Da aggiungere anche le coppe con olii essenziali, gli oggetti simbolo degli elementi e l’amuleto del druido che conteneva i simboli dei due principi maschile e femminile.

scambio degli anelli

CV: Avete utilizzato il rito del matrimonio celtico anche per la promessa?

L&F: Sì, un anno prima del matrimonio abbiamo scelto di utilizzare la stessa modalità di celebrazione anche per la promessa. Siamo stati accompagnati dallo stesso celebrante, con un rito simile a quello del matrimonio, un’invocazione delle divinità e potenze ancestrali, che escludeva gli elementi del rito del matrimonio, ovvero l’ingresso dei testimoni, lo scambio degli anelli e la copertura con il mantello rosso.

Quindi siamo stati convocati direttamente all’interno del cerchio sacro e le nostre mani sono state unite con un tessuto bianco, lo stesso che sarebbe stato poi utilizzato per la cerimonia di nozze, insieme alla candela, usata per risvegliare l’elemento Fuoco, simbolo di forza creatrice.

Fine intervista (ma l’articolo continua con uno spunto per quanto riguarda la musica per il matrimonio celtico)

triskele simbolo

Matrimonio celtico… e la musica?

Come si evince dal racconto di Licia e Fabio, avrai appreso che il rito celtico coinvolge profondamente le energie interiori, ma anche quelle esteriori dell’ambiente e della natura che ci circonda.

Questo è un motivo valido per cercare anche un tipo di esperienza musicale che non sia semplicemente di accompagnamento, ma diventi parte attiva, che trasporti verso l’elevazione. La musica nelle antiche religioni e tradizioni era proprio questo, non era relegata in un angolo sempre uguale a sé stessa.

Se vuoi scoprire una proposta che rispetti tutti questi parametri e che sfrutti davvero il potere e l’energia della natura dentro e fuori, ti invito a scoprire Cerimonia Vocale cliccando sui pulsanti qui sotto