Meditazione camminata – mindfulness all’aperto e in natura

Grazie al potere e all'energia della voce, Cerimonia Vocale® ti aiuta a vivere con consapevolezza eventi, cerimonie e percorsi di crescita personale Cerimonia Vocale significa soprattutto celebrare, celebrarsi, gratificarsi; è un canto potente e rigenerante che proviene dal cuore e nasce dall'ascolto della vita, ogni volta irripetibile

Meditazione camminata – mindfulness all’aperto e in natura

meditazione camminata nel bosco

La meditazione camminata

Svolgere pratiche meditative all’aperto, in luoghi che si conoscono e si esplorano facilmente, offre opportunità molto più interessanti rispetto al salotto di casa propria, o alla palestra dove si va ad orari stabiliti.

Operare all’aperto significa libertà di orario, di movimento, di improvvisazione.

La natura è sicuramente lo scenario migliore, ma si può azzardare anche a fare una meditazione camminata in un quartiere affollato, anzi, potrebbe essere proprio un bell’esercizio di centratura e propriocezione.

Come prepararsi

Prima di cominciare a muoverci sarebbe meglio darsi un obiettivo su cui lavorare, un tempo entro il quale effettuare la meditazione camminata e prepararsi con pratiche di concentrazione, o di centratura (se vuoi sapere cos’è la centratura leggi il mio articolo cliccando qui).

la natura come alleato cercare i messaggi dal paesaggio nella meditazione camminata

L’incontro con la natura nella meditazione camminata

La natura non è qualcosa di estraneo a noi, anzi, quando varchiamo la soglia di un bosco, ma anche di un parco in città, dobbiamo tenere conto della sua presenza.

La natura è insieme a noi in modo molto più attivo di quanto possiamo immaginare ed è un’ottima palestra per praticare la meditazione camminata.

Gli antichi usavano effettuare il saluto al genius loci, lo spirito del luogo, una pratica che ben si presta all’introduzione della meditazione camminata, o di altre pratiche in natura (anche un pic nic? Certo, perché no!).

Il messaggio del paesaggio durante la meditazione camminata

Entrati in uno stato di coscienza più aperto e ricettivo, possiamo cominciare ad esplorare e ricevere i messaggi, metafore, visioni dall’ambiente che ci circonda in base all’obiettivo prefissato prima dell’inizio della meditazione e della preparazione.

Il paesaggio è come un’opera d’arte in cui affondare sguardo e sensazioni, che si tratti di un bosco, di un parco, del lungolago, di una città… e ciò che facciamo durante la meditazione camminata è percepire tramite i sensi ciò che per noi ha significato in quel dato momento.

Quali sono i messaggi che arrivano alla nostra percezione? Quali sono i sensi che vengono più colpiti? Di che natura sono questi messaggi?

meditazione camminata nel bosco

La natura come interlocutore ed alleato nella meditazione camminata

Al termine dell’esplorazione possiamo scegliere uno o più elementi con i quali siamo entrati in risonanza, che fanno da interlocutori, testimoni e alleati in un dialogo che viene svolto a mente aperta, su frequenze elevate e che dà forma al messaggio che abbiamo bisogno di ricevere in quel momento.

Si può anche fotografare il punto, l’oggetto, lo scorcio, in modo tale che rimanga il ricordo.

Non è detto che riguardando successivamente l’immagine, lo stesso elemento faccia lo stesso effetto, ma saremo consapevoli di cosa ha significato per noi, di quale tipo di visione ha suscitato.

meditazione sul fiume

Meditazione camminata con la musica

Priva ad immaginare di essere immerso nella natura e svolgere la tua meditazione camminata veicolata da uno degli elementi più potenti che esistono in natura, la musica.

Pensa che oggi puoi avere questa possibilità, grazie ad un metodo innovativo sul mercato chiamato Cerimonia Vocale®, che ti permette di vivere sessioni di crescita personale potenziati dal potere della voce.

Vuoi saperne di più? Clicca sul pulsante qui sotto!